Amministrazione Trasparente
112
Benessere Sociale in Valle d'Aosta


In primo piano

In primo piano

Torna lo shopping ai piedi del Monte Bianco: il 21 e 22 settembre, a Courmayeur, dalle 10 alle ... >>>



Newsletter

Newsletter

Fines - ModulisticaFines - Modulistica

Fines - Modulistica
Fines - Modulistica

Meteo e viabilità

Meteo e viabilità
Bollettino meteorologico
Servizio offerto da
www.regione.vda.it
Situazione del Traffico in tempo reale
Servizio offerto da
infomobilita.regione.vda.it

News

home > news > LA VALDIGNE E' COMUNITA EUROPEA DELLO SPORT 2021 ACES
10-09-2019
LA VALDIGNE E' COMUNITA EUROPEA DELLO SPORT 2021 ACES
LA VALDIGNE E' COMUNITA EUROPEA DELLO SPORT 2021 ACES

La Valle del Monte Bianco è Comunità europea dello Sport 2021. La conferma ai cinque Comuni della Valdigne (Courmayeur, La Salle, La Thuile, Morgex e Pré-Saint-Didier) è stata anticipata in via informale da ACES-EUROPE. La lettera di ufficialità arriverà in questi giorni, come comunicato da ACES Europe - Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport.

La candidatura, presentata a inizio 2019, è frutto di un lavoro di squadra tra i cinque Comuni e diverse associazioni e partner del territorio, che hanno redatto il dossier di candidatura e successivamente hanno ospitato la Commissione ACES che ha visitato la Comunità del Monte Bianco dal 12 al 14 luglio 2019 per visionare e valutare strutture e aree sportive, parlare con i referenti di associazioni e referenti del territorio.

A nome dei 5 Comuni della Valdigne, il Sindaco di Courmayeur (Comune capofila), Stefano Miserocchi, e l’Assessore comunale al Turismo, Ivan Parasacco, evidenziano “Siamo felici e onorati che il dossier e la visita della Commissione siano sfociati nella conferma della Valdigne Mont Blanc a Comunità europea dello Sport 2021.  Si tratta ora di valorizzare questo importante risultato che è il frutto della sinergia e della collaborazione tra le cinque amministrazioni che hanno lavorato per un obiettivo comune, ma è soprattutto il riconoscimento del valore e della buona gestione del nostro territorio dal punto di vista dello sport, del benessere e della promozione della salute. Lo sport ancora una volta lega una comunità.

Entriamo in questo modo a far parte di un network europeo, che darà visibilità ai nostri territori. Il lavoro ora si concentrerà sulla programmazione di eventi e appuntamenti che nel 2021 tocchino i cinque Comuni e coinvolgano l’intero territorio e le nostre associazioni sportive.

Approfittiamo dell’occasione per ringraziare tutti colori, che a diverso titolo, hanno collaborato per l’ottenimento di questo importante riconoscimento”.

La Commissione (composta da Gian Francesco Lupattelli - Presidente Aces Europe; Enrico Cimaschi – Coordinatore Aces Italia settentrionale; Sara Damonte, Manuela Facco , Roberto Carta Fornon e François Noel, già Direttore dello Sport della Città di Marsiglia – Capitale europea dello sport 2017) aveva evidenziato il buon lavoro svolto, la ricchezza e le buone prassi attivate sul territorio, nonché la valenza del patrimonio naturale e sportivo della Valdigne.

Le Comunità vincitrici, con una propria delegazione, saranno presenti a Roma il 4 novembre nel corso della cerimonia di consegna delle “Ciotole di benemerenza per lo sport europeo”, presso il salone del CONI. Successivamente, riceveranno la consegna della bandiera ufficiale durante il Gran Galà di ACES Europe presso il Parlamento europeo a Bruxelles nel mese di dicembre 2020.

Il riconoscimento di Comunità Europea dello Sport è riservato alle “community” che presentano caratteristiche di eccellenza e valori condivisi in tema di sport, benessere e qualità della vita. Il titolo viene assegnato ogni anno a due comunità italiane da ACES Europe.

Dalla sua fondazione nel 1999, ACES Europe - Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport (associazione no profit con sede a Bruxelles che dal 2001 assegna i riconoscimenti di Capitale, Comunità, Città, Comune Europeo dello Sport) - si pone l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani ed i disabili. ACES Europe si rivolge ai municipi candidati, per i titoli di Capitale, Comunità, Città o Comune Europeo dello Sport. Il titolo di Capitale europea dello sport ha ottenuto il riconoscimento da parte della Commissione Europea nel Libro Bianco (art. 50) e l’associazione è inoltre partner ufficiale della Commissione stessa nell’ambito della Settimana europea dello sport.

 




<< Torna all'elenco