Amministrazione Trasparente
112
Benessere Sociale in Valle d'Aosta


In primo piano

In primo piano

Il concorso “Balconi fioriti, giardini curati, dehors invitanti 2018”, promosso dal ... >>>



Newsletter

Newsletter

Fines - ModulisticaFines - Modulistica

Fines - Modulistica
Fines - Modulistica

Meteo e viabilità

Meteo e viabilità
Bollettino meteorologico
Servizio offerto da
www.regione.vda.it
Situazione del Traffico in tempo reale
Servizio offerto da
infomobilita.regione.vda.it

News

home > news > COOPERAZIONE PER LA MOBILITA’ SOSTENIBILE
03-03-2018
COOPERAZIONE PER LA MOBILITA’ SOSTENIBILE
COOPERAZIONE PER LA MOBILITA’ SOSTENIBILE

Venerdì 2 marzo 2018 una delegazione valdostana, composta dal sindaco di Cogne e dal vicesindaco di Courmayeur, ha incontrato a Aime-La-Plagne in Tarentaise (FR), il sindaco Corine Maironi-Gonthier e l’assessore al turismo del Comune francese, Laurent Desbrini.

Al centro dell’incontro l’avvio di un rapporto di cooperazione finalizzato ad affrontare in modo condiviso il problema della mobilità nelle stazioni di montagna. Aime-La-Plagne si trova ai piedi della stazione di La Plagne, una delle più importanti al mondo in termini di numero di passaggi e da tempo questa stazione sta portando avanti una strategia integrata per gestire l’intermodalità e per diminuire l’utilizzo delle autovetture.

Su questi temi sono impegnati anche Cogne, stazione che fa parte delle “Perle delle Alpi” e Courmayeur, che intende intervenire in modo incisivo sui problemi della sosta e della mobilità locale.
L’incontro ha gettato le basi per la cooperazione tra i tre Comuni nell’ottica di individuare soluzioni condivise e di ricercare congiuntamente forme di finanziamento che consentano di avviare immediatamente una programmazione strategica di interventi per la mobilità sostenibile.

Per il Comune di Courmayeur si tratta, inoltre, di un altro passo, dopo l’incontro con Chamonix, per allargare e rafforzare la rete di collaborazioni con importanti località d’oltralpe al fine di sviluppare progetti che nei prossimi anni potranno eventualmente essere finanziati con fondi comunitari.




<< Torna all'elenco