Aces Europe - Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport

Si pone l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani ed i disabili.

Aces Europe

CHE COS’E’ ACES EUROPE E COSA SONO LE COMUNITA’ EUROPEE DELLO SPORT

Dalla sua fondazione nel 1999, ACES Europe - Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport (associazione no profit con sede a Bruxelles che dal 2001 assegna i riconoscimenti di Capitale, Comunità, Città, Comune Europeo dello Sport) - si pone l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani ed i disabili.

L'assegnazione di questi premi viene portata avanti da ACES Europe, secondo i principi di responsabilità e di etica, nella consapevolezza che lo sport è un fattore di integrazione nella società, per il miglioramento della qualità della vita e la salute di chi lo pratica.

ACES Europe si rivolge ai municipi candidati, per i titoli di Capitale, Comunità, Città o Comune Europeo dello Sport. Il titolo di Capitale europea dello sport ha ottenuto il riconoscimento da parte della Commissione Europea nel Libro Bianco dello Sport (che all'art 50 recita: "La Commissione cercherà anche di promuovere una maggiore visibilità dell’Europa durante gli eventi sportivi e sostiene l’ulteriore sviluppo dell’iniziativa Capitali europee dello sport"

In Europa sono oltre 1500 i territori (città, paesi, comunità e capitali europee) che nel tempo hanno ottenuto questo riconoscimento. ACES Europe è anche partner Unesco.

Il riconoscimento di Comunità Europea dello Sport è riservato alle “community” che presentano caratteristiche di eccellenza e valori condivisi in tema di sport, benessere e qualità della vita. Il titolo viene assegnato ogni anno a due comunità italiane da ACES Europe.ù

QUALI SONO GLI OBIETTIVI PRINCIPALI CHE PROMUOVONO LE CITTA’, REGIONI E COMUNUTA’ DELLO SPORT - ACES:

  • Divertimento con l’esercizio fisico;
  • Disponibilità a raggiungere gli obiettivi;
  • Rafforzare il senso di appartenenza alla comunità;
  • Imparare il fair play e migliorare la salute
  • Promuovere valori legati alla salute, benessere e sport per tutte le fasce di età (bambini, giovani, famiglie, sportivi amatori e professionisti).
  • Dare vita a momenti di comunità, sostegno ed eventi nel corso del 2021 che valorizzino tali temi.

PERCHE LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI DELLA VALDIGNE  SI SONO IMPEGNATE IN QUESTO CAMMINO

Le Amministrazioni dei cinque Comuni (Courmayeur, La Salle, La Thuile, Morgex e Pré-Saint-Didier), hanno riconosciuto in questo percorso un’occasione rinforzare e avviare una collaborazione ampia e sinergica, che va oltre ai confini strettamente comunali, per creare un sistema improntato su una visione più ampia, utile alla valorizzazione dei territori della Valdigne.L’obiettivo è di accrescere il valore di comunità, da sempre molto forte nei nostri territori alpini, nonché occasioni, attraverso lo sport, per crescere insieme e vivere la montagna nelle sue tante dimensioni.

Con il 2021 i Comuni promuoveranno così la vocazione naturalmente sportiva e turistica di ciò che si muove ai piedi del Monte Bianco. La Comunità del Monte Bianco - Vallée du Mont-Blanc presenta infatti infrastrutture e occasioni di pratica di attività sportive e all’aria aperta di rilievo, adatte a un’utenza eterogenea. Questi cinque Comuni, con circa 8500 abitanti, pur nelle singole differenze, condividono una visione dello sport come elemento fondamentale e naturale nella vita dell’individuo. Lo testimoniano i tanti eventi sportivi e dedicati a larghe fasce di pubblico che qui trovano sede e che negli anni hanno assunto una dimensione mondiale. Sport e territorio nella Valdigne sono di fatto un modo di vivere la montagna da sempre. La storia di questi territori è una storia legata allo sport, i nostri Comuni sono stati terra natia, ieri e oggi, di grandi campioni a livello nazionale e mondiale.

Alpinismo, arrampicata, trekking, walking, sci, snowboard, sci, rafting, mtb, equitazione, escursionismo, attività per disabili e famiglie, enogastronomia, viticoltura eroica, paesaggi da scoprire a piedi, contatto unico con la natura, emozione e autenticità, turismo ai massimi livelli. Ci sono davvero tante declinazioni per descrivere un territorio unico e variegato come quello della Valdigne, luogo naturalmente votato da sempre alla pratica sportiva e alle attività outdoor, ma non solo.

Questa consapevolezza e queste caratteristiche naturali hanno spinto i cinque Comuni della Valdigne (Courmayeur, La Salle, La Thuile, Morgex e Pré-Saint-Didier) ad impegnarsi nell’iter di candidatura per la Comunità europea dello Sport - ACES Europe. Candidatura ottenuta nel 2020.

Valuta questo sito
Torna su