Transizione energetica e decarbonizzazione dei processi - Con Massimo Santerelli

 19 / 26 maggio 2021

Fondazione Courmayeur - Appuntamento in line - Martedì 25 maggio a partire dalle ore 15.00.

Fondazione Courmayeur

 Si tratta della prima iniziativa del Progetto triennale di studio scientifico su Ambiente, Sostenibilità e Economia circolare organizzato da Fondazione Courmayeur in con la collaborazione scientifica del professor Massimo Santerelli, ordinario al Dipartimento Energia del Politecnico di Torino e con il patrocinio di CVA-Compagnia Valdostana delle Acque. L'incontro prevede anche la traduzione simultanea italiano/inglese.

PER ISCRIZIONE - https://bit.ly/3tZCrtZ

Tutte le informazioni sono reperibili al seguente link: https://bit.ly/3tZCrtZ con le modalità d’iscrizione.

Transizione energetica e decarbonizzazione dei processi è il tema del primo Incontro online del Progetto triennale di studio scientifico su Ambiente, Sostenibilità e Economia circolare promosso dalla Fondazione Courmayeur Mont Blanc, con la collaborazione scientifica di Massimo Santarelli, professore ordinario al Politecnico di Torino, e con il patrocinio della Compagnia Valdostana delle Acque - Compagnie Valdôtaine des Eaux C.V.A. S.p.A..

La transizione energetica è una matrice dinamica di processi che risponde ad una esigenza di mitigazione dei cambiamenti climatici, generando le opportunità conseguenti ad un cambio di paradigma. La transizione energetica si configura come sfida ambiziosa e rappresenta, allo stesso tempo, un motore di innovazione a livello tecnologico-industriale e socio economico.

Il progressivo cambio di paradigma offre l’opportunità di ripensare i modelli di sviluppo di territori sensibili quali le vallate alpine, che potrebbero collegare in maniera virtuosa la vocazione alla preservazione ambientale con i nuovi modelli di business generati dalla transizione in atto.

L’Incontro online è centrato sulla presentazione e discussione dei trends internazionali di transizione energetica, contesto da cui partire per analizzare la specifica condizione della Regione Valle d’Aosta.

Questa analisi della situazione allo stato dell’arte rappresenterà la base per lo studio di come gli sviluppi di ricerca ed innovazione internazionale possono essere intercettati, e rilanciati, in una realtà a forte vocazione ambientale come la Valle d’Aosta.

Valuta questo sito
Torna su