Misure di Protezione civile per potenziale rischio ghiacciaio Planpincieux – Nuova ordinanza

Dettagli della notizia

Le nuove misure tengono conto di quelle già attivate nei giorni scorsi e inseriscono nuove indicazioni rispetto all'apertura della strada interpoderale Montitaz/Planpincieux.

Data:

30 Settembre 2019

Tempo di lettura:

Descrizione

Si informa che da questa mattina, venerdì 27 settembre, il Sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi, ha emanato una NUOVA ORDINANZA (VEDI LINK) in merito alle misure di Protezione civile legate al potenziale rischio legato al ghiacciaio Planpincieux. Le nuove misure tengono conto di quelle già attivate nei giorni scorsi e inseriscono nuove indicazioni rispetto all'apertura della strada interpoderale Montitaz/Planpincieux.

Alla luce di quanto emerso su diversi organi di stampa e testate giornalistiche nazionali e internazionali, il Sindaco di Courmayeur, Stefano Miserocchi evidenzia che nessun ghiacciaio sta cadendo dal Monte Bianco su Courmayeur, né tantomeno sono state fatte evacuazioni a Courmayeur poiché non è interessata dalla scenario di rischio. La situazione a Courmayeur è assolutamente ordinaria e non vi è nessun rischio, né per i centri abitati, né per le persone, per le frazioni.

La zona interessata dall’eventuale caduta di porzione di ghiacciaio di Planpincieux è ben localizzata lungo un tratto di strada (700 metri) della Val Ferret, vallata laterale a Courmayeur.

L'ORDINANZA

In particolare la nuova ordinanza, a partire dalle ore 9h00 della data odierna, e fino alla revoca della presente, conferma:

•    il divieto d’accesso pedonale e con mezzi a motore nelle aree indicate come zona 1 e zona 2 della planimetria allegata;

•    la chiusura della strada comunale per la Val Ferret nel tratto compreso  tra l’intersezione con la strada poderale della Montitaz e la località Planpincieux;

•    la chiusura della strada interpoderale per la località Rochefort;

•    l’evacuazione degli immobili individuati in planimetria nelle zone 1 e 2;

In deroga al divieto di cui al punto precedente, è consentito il transito sulla strada comunale alle seguenti condizioni:

- tramite veicoli a motore, condotti da:

  • proprietari di immobili, titolari di esercizi pubblici, attività commerciali o sportive, situati presso le aree a monte della zona vietata;
  • imprese impegnate in lavori;
  • funzionari pubblici e incaricati di pubblico servizio;
  •  servizio taxi e NCC;
  • residenti presso le aree a monte della zona vietata;
  • altri soggetti autorizzati dal Sindaco e dal Responsabile della protezione civile comunale;

- transito a senso unico alternato di singoli veicoli, con monitoraggio in tempo reale, compatibilmente con le condizioni di sicurezza, durante le seguenti finestre orarie:

◆    dalle 07:30 alle 09:00;

◆    dalle 12:00 alle 13:30;

◆    dalle 17:30 alle 19:30;

Il Sindaco o il Responsabile comunale di protezione civile possono autorizzare ulteriori transiti, al di fuori delle suddette finestre orarie.

Durante la notte è consentito il transito dei soli veicoli di soccorso, preventivamente autorizzati dal Sindaco o dal Responsabile comunale di Protezione civile.

Lungo la strada interpoderale Montitaz/Planpincieux, è autorizzato, in qualsiasi orario:

A)    il transito veicolare di mezzi di peso inferiore ai 35 quintali, tramite senso unico alternato disciplinato da impianto semaforico, condotti da:

◆    proprietari di immobili, titolari di esercizi pubblici, attività commerciali o sportive, situati presso le aree a monte della zona vietata;

◆    guide alpine e/o accompagnatori natura;

◆    imprese impegnate in lavori (con mezzi di peso inferiore ai 35 quintali)

◆    Veicoli destinati, da parte delle suddette categorie, al trasporto della rispettiva clientela e/o utenza e/o lavoratori. Dovrà essere fornita preventiva comunicazione delle targhe dei mezzi all’ufficio di Polizia locale:  polizialocale@comune.courmayeur.ao.it

◆    titolari di permesso di caccia o pesca (dovrà essere esibito il permesso);

◆    funzionari pubblici e incaricati di pubblico servizio;

◆    servizio taxi e NCC;

◆    residenti presso le aree a monte della zona vietata o altri soggetti autorizzati dal Sindaco.

◆    protezione civile e personale sanitario in servizio presso AUSL Valle d’Aosta

B) il transito pedonale e in bicicletta, da parte di chiunque. 

Il transito avviene a rischio e pericolo degli utenti della strada, tenuto conto dello stato e della natura della stessa.

Ultimo aggiornamento: 02/02/2024, 09:11

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri