Solidarietà COVID19 – Fondo di solidarietà aperto ad amministratori, dipendenti e cittadini

Dettagli della notizia

Il Celva ha costituito un fondo di solidarietà per l'emergenza Coronavirus, dove Sindaci e cittadini potranno dare un contributo concreto alle famiglie in difficoltà. di interventi in materia

Data:

02 Aprile 2020

Tempo di lettura:

Descrizione

Comunicazione del Presidente del Celva, Franco Manes. Un'iniziativa cui l'Amministrazione comunale invita tutti a partecipare.

In queste settimane l’Italia si trova stretta nella morsa della grave emergenza epidemiologica da COVID-19, dalla quale nemmeno la nostra Regione è stata risparmiata. Con il perdurare della stessa, le misure messe in atto per far fronte a tale emergenza sanitaria, seppur necessarie, stanno determinando una crisi economica alla quale soggetti in condizione a rischio di povertà e in situazione di sovraindebitamento, nostri concittadini, non riescono a far fronte.

Il Governo nazionale, nel cercare di dare una risposta all’allarme lanciato dai Sindaci italiani su tale aspetto, ha emanato l'Ordinanza del Capo della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020, con la quale è stato disposto lo stanziamento di 400 milioni di euro in favore dei Comuni per sostenere misure di solidarietà alimentare. La medesima ordinanza, inoltre, ha disposto la possibilità per i Comuni di aprire appositi conti correnti, in cui far confluire donazioni finalizzate ad aiutare la popolazione in difficoltà.

Al fine di fornire una risposta unitaria per tutto il territorio regionale, il CELVA, in rappresentanza di tutti i Comuni valdostani, ha quindi avviato un’iniziativa per sostenere attivamente e tempestivamente le famiglie valdostane che versano in situazioni di difficoltà economica legate all’attuale emergenza sanitaria.

Con deliberazione del Consiglio di Amministrazione del CELVA del 31 marzo 2020, n. 27, è stato quindi costituito un fondo di solidarietà finalizzato a finanziare l’acquisto di generi alimentari e

prodotti di prima necessità e l’acquisto di beni e servizio utili al contenimento e alla gestione dell’emergenza sanitaria. Con questo obiettivo, il CELVA potrà operare anche tramite organizzazioni di volontariato e di associazioni di promozione sociale senza scopo di lucro, iscritte al Registro regionale del volontariato e dell’associazionismo di promozione sociale della Valle d’Aosta.

Il fondo costituito dal CELVA potrà ricevere libere donazioni non solo da parte degli Amministratori degli enti locali, che potranno versare parte della propria indennità e diaria, ma anche dai dipendenti degli stessi, delle associazioni, delle imprese e dei cittadini che vorranno sostenere i Sindaci in questo impegno.

Nel ricordare che le donazioni effettuate possono beneficiare delle disposizioni di cui all’art. 66 del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18, vi invito, pertanto, a effettuare la vostra donazione mediante bonifico sul conto corrente dedicato IBAN IT26V0569601200000005406X83 - BIC POSOIT22XXX, indicando la causale: “Celva per emergenza Coronavirus".

Al fine di dare massima trasparenza al fondo di solidarietà e all'utilizzo delle donazioni, sul sito www.celva.it sarà pubblicata periodicamente la rendicontazione delle donazioni, precisando da un lato l'ammontare complessivo delle somme versate, dall’altro il dettaglio dei beneficiari con i fondi rispettivamente assegnati.

Certo dell’importanza di tale iniziativa e di dare un aiuto ai nostri concittadini che versano in condizioni di difficoltà, colgo l’occasione per ringraziarvi e per porgervi i miei migliori saluti.

Il Presidente - Franco Manes

Ultimo aggiornamento: 01/02/2024, 10:51

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri