Tributi

L'Ufficio Tributi e Patrimonio si trova al primo piano del Municipio.

Si occupa dei tributi, tasse e canoni di competenza del Comune (IUC ovvero IMU, TARI, TASI, nonché Imposta di soggiorno, Imposta sulla pubblicità ecc.). Presso i Tributi è inoltre ubicato l'Ufficio Amministrativo Acquedotto-Patrimonio-Cosap (Collab.Patrizia Milliery).

La sig.ra Daniela Sirigu è la Responsabile dei Tributi e referente dell'Ufficio.

Nella sezione "Fines-Modulistica"  è possibile trovare i modelli tipo predisposti dal Celva nell'ambito del prg. Fines, con l'obiettivo di uniformare tutta la modulistica utilizzata dagli uffici tributi e patrimonio.

Nel catalogo procedimenti del portale della trasparenza sono invece disponibili i  modelli:

  • comunicazione cessione di fabbricato,
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai fini IMU per comodato gratuito,
  • dichiarazione agevolazione aliquota IMU per unità immobiliari concesse in locazione,
  • rottura manto stradale e cosap,
  • denuncia ai fini della tassa smaltimento rifiuti.

Di seguito trovate ogni informazione in merito all'attività dell'ufficio. Si segnala che il Comune di Courmayeur non applica l'addizionale IRPEF.

ELENCO REGOLAMENTI COMUNALI (Portale della Trasparenza)

Per ulteriori informazioni si rinvia al sito web:  
valledaosta.agenziaentrate.it

Ufficio di riferimento

Nome Descrizione
Personale Daniela Sirigu (D)
Patrizia Milliery (Collaboratore - C2)
Sergio Gianetta (Aiuto Collaboratore C1)
Indirizzo Viale Monte Bianco, 40 - 11013 Courmayeur (AO)
Telefono +39 0165 831317 (Daniela Sirigu)
+39 0165 831318 (Patrizia Milliery)
+39 0165 831362 (Sergio Gianetta)
Email tributi@comune.courmayeur.ao.it
Apertura al pubblico
Giorno della settimana Orario giornaliero
Lunedì 8:30 - 12:00 / 14:00 - 15:00
Martedì 8:30 - 12:00 / 14:00 - 15:00
Mercoledì 8:30 - 12:00 / 14:00 - 15:00
Giovedì 8:30 - 12:00 / 14:00 - 15:00
Venerdì 8:30 - 12:00 / 14:00 - 15:00

Aliquote e tariffe IUC (IMU, TARI e TASI), imposta di soggiorno

IMPOSTE COMUNALI: LE SCADENZE 

Si ricorda che per quanto riguarda l'IMU i soli contribuenti iscritti al "SERVIZIO Web Tributi" riceveranno direttamente via mail un modello F24 precompilato con gli importi "presunti" calcolati sulla base dei dati in possesso dell'Amministrazione comunale: sarà compito del contribuente verificare la correttezza dei dati, e dunque degli importi indicati. In materia di TASI, invece, si ricorda che l'imposta è dovuta solo dai proprietari delle prime case di lusso.

  • L'IMU è, di fatto, un'autoliquidazione (ovvero un'imposta il cui calcolo, in base al quadro normativo vigente, compete formalmente al contribuente)e pertanto,  prima di effettuare il pagamento sarà opportuno che gli utenti verifichino la corrispondenza tra i dati indicati nella bozza ricevuta e la situazione reale e, nel caso risultino delle divergenze, provvedano a segnalare all’Ufficio Tributi le anomalie e/o le supposte difformità, anche ai fini di un ricalcolo degli importi dovuti.

IMPOSTA CHI PAGA ACCONTO SALDO MODALITÀ DI PAGAMENTO

IMPOSTA
DI
SOGGIORNO

I gestori
delle
strutture
ricettive

15/05/19
(mesi: novembre, dicembre 2018, gennaio, febbraio, marzo, aprile 2019)

15/11/2019
(mesi: maggio, giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre 2019)

Versamenti tramite
BONIFICO BANCARIO
oppure presso la
TESORERIA COMUNALE
Contestualmente, i gestori devono presentare in Comune le dichiarazioni relative al periodo, utilizzando l'apposito

Modello predisposto 
scaricabile dal sito del Comune

Oppure tramite procedura di invio telematico tramite la piattaforma on-line:

https://imposta-soggiorno.com/courmayeur/

TARI

Tutti

30/11/19

28/02/20

Versamenti tramite MODELLO F24 PRECOMPILATO dal COMUNE con gli importi dovuti, inviato a tutti i contribuenti 

IMU

Tutti,
escluse
prime case
“non di lusso”

16/06/19

16/12/19

Versamenti tramite
MODELLO F24

BOZZA PRECOMPILATA dal COMUNE inviata direttamente via mail solo ai contribuenti iscritti al servizio WEB TRIBUTI con gli importi “presunti”, calcolati sulla base dei dati in possesso dell'Amministrazione
(é compito del contribuente verificare la correttezza dei dati, e dunque degli importi)

TASI

Solo le
prime case
di lusso

16/06/19

16/12/19

Versamenti tramite
MODELLO F24
BOZZA PRECOMPILATA dal COMUNE inviata direttamente via mail solo ai contribuenti iscritti al servizio WEB TRIBUTI con gli importi “presunti”, calcolati sulla base dei dati in possesso dell'Amministrazione
(é compito del contribuente verificare la correttezza dei dati, e dunque degli importi)

Per ulteriori dettagli, approfondimenti e chiarimenti è possibile rivolgersi direttamente a:

Ufficio Tributi del Comune
ORARIO: da lun. a ven. - 8.30/12.00 - 14.00/15.00
tel. 0165.831317 - e-mail: tributi@comune.courmayeur.ao.it

Per quanto riguarda la Tesoreria Comunale, i riferimenti sono i seguenti:
Banca di Credito Cooperativo Valdostana S.c.-Coopérative de Crédit Valdôtaine S.c.
Viale Monte Bianco, 30 - 11013 COURMAYEUR
Tel. 0165/84.52.18 Fax 0165/18.20.300 e-mail courmayeur@valdostana.bcc.it
IBAN IT15O0858731590000000865000 BIC/SWIFT GGRTIT2VAL

Aggiornamento valore terreni edificabili ai fini dell'IMU - necessaria nuova dichiarazione

Si ricorda che, con la Delibera di Giunta Comunale n. 22 del 26/02/2016 l'Amministrazione Comunale ha provveduto a ridefinire i valori medi di mercato dei terreni edificabili ai fini dell'applicazione dell'imposta IMU,  con l'obiettivo di fornire un quadro completo in ordine ai criteri di valorizzazione delle aree.

Una revisione ritenuta opportuna e necessaria in considerazione sia dell’indubbio incremento dei valori medi delle aree edificabili intervenuto nel periodo intercorrente dalla data ultima di determinazione di detti valori, sia per aggiornare gli stessi alla luce delle variazioni conseguenti all'adozione del Piano Regolatore Generale-PRG  attualmente in vigore.

Parte integrante e sostanziale del provvedimento in oggetto è la relazione redatta dall’Ufficio tecnico comunale che riporta  le possibili modalità di definizioni dei valori medi di riferimento.

SI EVIDENZIA ANCHE che, con la sentenza n. 19877 del 5 ottobre 2016, i giudici della Suprema Corte di Cassazione hanno definito che:

"I proprietari delle aree fabbricabili sono tenuti a effettuare una nuova dichiarazione in caso di incremento del valore del cespite", che "in caso di omissione, a ogni singola annualità di imposta successiva deve essere applicata la sanzione."

Pertanto si invitano i contribuenti a verificare la propria posizione ed eventualmente a procedere con una nuova dichiarazione.

Valuta questo sito
Torna su